Slide background

In geologia il laser scanner, integrato con strumentazione GPS, è uno strumento molto utile per la creazione di modelli per l’analisi del suolo come DEM (Digital Elevation Model) che possono essere molto utili per indagini geologiche di varie tipologie, quali ad esempio la valutazione e il monitoraggio della stabilità di versanti anche in condizioni critiche, monitoraggio di eventi franosi e di ghiacciai, individuazione di fratture e strutture tettoniche tramite l’analisi della riflettanza, rilievi di tunnel, gallerie, cave e miniere (a cielo aperto e non) per il monitoraggio dell’attività estrattiva, giacitura e misurazioni di discontinuità su pareti ecc., ottenendo dati con elevate precisioni rilevando in pochissimo tempo e da zone impervie o poco accessibili.
Dalle scansioni effettuate è inoltre possibile ottenere modelli 3D delle nuvole di punti con colori reali, modelli texture mesh, curve di livello, piante, sezioni, profili bi-tridimensionali da cui è possibile calolare superfici, volumi ecc.
I dati possono essere successivamente importati ed analizzati in ambiente CAD e GIS per la realizzazione di cartografie geologiche di determinate aree.