Slide background

Tramite il rilevamento con il laser scanner è possibile ricavare modelli tridimensionali che rappresentano fedelmente la geometria delle strutture rilevate.
Attraverso le fotografie ad alta risoluzione effettuate con la fotocamera esterna, ogni punto rilevato dallo strumento viene associato al colore del pixel corrispondente nella fotografia. In questo modo si ottengono nuvole di punti con colori reali da cui è possibile analizzare in modo dettagliato gli oggetti architettonici e misurarli con elevate precisioni.
I dati vengono successivamente elaborati in ambiente CAD, in cui è possibile disegnare e progettare sulla base delle nuvole di punti importate ricavando piante, sezioni, prospetti bi-tridimensionali, ricostruzioni di particolari costruttivi, curve di livello, fotoricostruzioni, texture mesh ed altri tipi di elaborazioni come video dell’opera, foto prospettive, filmati QVTR ecc.

Oltre a questi metodi di restituzione, attraverso determinate applicazioni multimediali è possibile fornire modelli che permettono la visualizzazione completa ed autonoma del rilievo effettuato, attivabile anche su un supporto esterno per facilitarne la divulgazione come CD o chiavette USB.

Le applicazioni del laser scanner sono essenziali per lo studio e il monitoraggio di situazioni di instabilità o degrado architettonico (fessure, crepe di grosse e piccole dimensioni) poichè questo strumento permette di ricavare dati molto precisi in tempi estremamente rapidi (ogni singola scansione dura pochi secondi).

Vedi un esempio di scansione effettuata con il TruView